Su, su, sempre piu' su!

Su, su, sempre piu' su!
02/04/2017

" Su, su, sempre più su! Il mio primo volo"

.

È così che Vanna, ospite della Crap Anthropos di Giovinazzo, in compagnia dell'educatrice professionale Antonella e della psicologa psicoterapeuta Rossella Colonna, ha accettato la sfida, quella sua personale contro i marchi indelebili del  giudizio e della paura del "non essere come gli altri", frutto di eventi dolorosi e difficili, cuciti addosso, negli anni, dalla vita. 

<Su, su, sempre più su>, diventa pertanto il motto del suo "Progetto In Volo", quando, in aereo, nelle fasi di decollo del suo primo "confronto con il Cielo", si lascia andare a quello che di più vero sente in quel " lì e ora", un misto tra orgoglio, coraggio, libertà, fiducia. 

Ha stretto la mano ad Antonella, sua educatrice di riferimento per tutto il tempo del volo, ma non certo per paura bensì per suggellare, con lei, guida devota in tanti anni di percorso riabilitativo, il successo raggiunto assieme, quasi alla fine, ormai, della sua esperienza in Crap. 

Roma, Grande Madre, l'ha accolta, l'ha coccolata, ha reso possibile la realizzazione di quel desiderio, taciuto e mai sopito, perché in realtà Vanna lo ha sempre saputo che "se si sussurra ai sogni, prima o poi si avverano" e noi le abbiamo creduto, abbiamo fatto il tifo con lei, dandoci la possibilità di credere che un processo trasformativo nella riabilitazione  è possibile e che la "parte sana" c'è, è rimasta e chiede di essere vista.

Vanna ha cantato e ballato sotto la pioggia e con il sole, ha camminato tra le strade della città, è scesa e salita dai mezzi affollati di una città frenetica e sempre in movimento ed ha vinto la sfida e noi con lei. Siamo pronti per il prossimo volo!

 

"...E fidati delle cose chiare e non delle cose ovvie. Di quelle luminose e non di quelle illuminate. Di chi capisce poco e non ha visto tutto. Fidati di chi non si vergogna di cantare come gli viene e non delle canzoni. E di chi balla per strada, soprattutto quando piove..." ( cit.)